Biologico, la parola alla scienza

“Biologico, la parola alla scienza” è il nuovo libro firmato da Roberto Pinton, segretario di AssoBìo (l’associazione delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici), che raccoglie più di 70 ricerche pubblicate dalle riviste scientifiche più accreditate. Nell’anno dell’Expo, l’autore vuole dare uno spunto di riflessione sul mondo del biologico, smentendo qualche falsa credenza e fornendo una solida base scientifica agli aspetti salienti di questo tipo di proposta alimentare. «Non vogliamo che l’Expo si riduca a una visita turistico-gastronomica tra il padiglione della Cina e quello degli Stati Uniti – spiega Pinton – ma che si fermi un attimo a pensare sull’origine e sulla composizione del cibo che mette in tavola. Per questo abbiamo voluto rendere accessibili al pubblico studi che di solito restano circoscritti nell’ambito strettamente scientifico, fornendo una raccolta di dati sicuri e attendibili». Gli studi, effettuati in università europee e oltreoceano, sono sintetizzati e raccolti per argomento. Si parla di nutrizione, del periodo prenatale e infanzia, dell’impatto dei pesticidi sulla salute, di micotossine e di ambiente. «Il libro è pensato per tre categorie di lettori. In primis, le persone che dovrebbero avere un buon livello di cultura alimentare, come i medici e in particolare i pediatri, la cui informazione, purtroppo, non è sempre aggiornata. Si dice sempre che ai bambini dovrebbe essere proposta una dieta variegata, che basta mangiare un po’ di tutto, ma si dovrebbe fare attenzione alla qualità della materia prima. E qui si arriva all’agricoltura biologica, un mondo dove sono assenti i pesticidi e molte altre sostanze chimiche di sintesi dannose per la salute. Un altro gruppo è quello delle soubrette del mondo scientifico, cioè quegli studiosi che non conoscono l’argomento oppure l’hanno orecchiato in maniera distratta, quando non mentono sapendo di mentire. Sto parlando di chi sostiene che l’agricoltura biologica sia contaminata da micotossine cancerogene, argomentazione risibile per gli esperti e non a caso abbondantemente smentita dagli studi da noi pubblicati. Infine, ci rivolgiamo ai media, che illustrano l’agricoltura biologica come un mondo bucolico popolato da Nonne Papere e figli dei fiori. La comunità biologica è in realtà all’avanguardia e in Italia è il settore più avanzato del sistema agroalimentare». Il volume è utile e prezioso per tutti gli operatori che vogliono tenersi aggiornati. Per chi desidera degli approfondimenti, entro la fine del mese verranno pubblicati sul sito di Assobìo i lavori completi da cui sono stati tratti i riassunti presenti nel libro. “Biologico, la parola alla scienza” è solo alla prima edizione. Verrà infatti rivisto e integrato con nuovi studi non appena verranno pubblicati. Il testo è in italiano e inglese, perché intende fornire un contributo alla conoscenza del fenomeno agricoltura biologica non solo a livello nazionale. Clicca per visitare la Fonte dell’informazione

libro-Biologico-pinton-assobio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.